venerdì 24 novembre 2017

I miei tre giorni a Vienna



E' da tanto tempo che volevo andare a Vienna, principalmente per vedere i palazzi dove ha vissuto la principessa Sissi.
Questa volta ho lasciato il mio fidanzato a casa e sono partita con Noemi e Chicca.
Chicca era già stata a Vienna altre due volte ma non vedeva l'ora di ritornarci, Noemi avrebbe preferito un'altra meta (magari in Spagna) ma siamo riuscite a farla venire con noi con la promessa che l'anno prossimo andremo a Siviglia.
Avendo a disposizione solamente tre giorni abbiamo deciso di prendere un aereo presto la mattina del sabato e tornare alla sera del lunedì, in modo da avere più tempo possibile per visitare la città.

 
1° GIORNO - SABATO 18 NOVEMBRE 2017

 
Appena atterrate , abbiamo subito acquistato in aeroporto la WIEN CARD , fondamentale per poter girare la città utilizzando i mezzi senza doversi preoccupare di comprare il biglietto di volta in volta.


I costi di questa tessera sono:

H 24 = € 13,90
H 48 = € 21,90
H 72 = € 24,90

L'unico tratto non coperto dalla card è quello tra l'aeroporto verso il centro della città (e viceversa) per cui dovrete comprare il biglietto da € 1,70 alle macchinette automatiche.  

Inoltre la WIEN CARD vi permette di usufruire di diversi sconti presso i vari musei e palazzi.

E' acquistabile in albergo e presso la Tourist-Info in Albertinaplatz (tutti i giorni ore 9–19), la Tourist-Info della Stazione Centrale (tutti i giorni ore 9–19) e la Tourist-Info dell'aeroporto (tutti i giorni ore 7–22), presso i punti vendita e informazione dell’ente dei trasporti pubblici di Vienna Wiener Linien (per es. Stephansplatz, Karlsplatz, Westbahnhof, Landstraße/Wien Mitte), con l’app Vienna City Card o nel negozio online. Ricordatevi che la carta va convalidata solamente al primo utilizzo.
Clicca qui per andare al sito ufficiale della Wien Card.


Per prima cosa ci siamo dirette subito all'hotel per poter lasciare le nostre valigie in camera e camminare più leggere.



MEININGER HOTEL WIEN DOWNTOWN FRANZ






Abbiamo cercato su internet un albergo economicamente nella media e situato in una posizione comoda per poter prendere la metro e arrivare in centro con facilità.
Questo albergo infatti si trova a circa 600 mt dalla fermata della metropolitana di Schottenring.
Non è un albergo lussuoso ma le camere sono davvero carine e ben pulite, come anche il bagno, e secondo me è proprio quello che basta come appoggio per un weekend.
Il personale è gentile ed accogliente e uno dei ragazzi alla reception parla anche italiano.
Ottimo rapporto qualità/prezzo, per la camera abbiamo pagato circa € 30,00 a notte.



Verso le h 11,00 siamo arrivate davanti al BELVEDERE.
Il Belvedere è composto da due palazzi collegati tra loro da giardini alla francese posti su tre livelli.
I due palazzi vengono chiamati Belvedere inferiore e Belvedere Superiore.
Cercando qualche informazione sulla guida turistiche che ci eravamo portate, abbiamo deciso di visitare il BELVEDERE SUPERIORE dove, tra varie tele e sculture, è custodito il più noto dipinto di Gustav Klimt, "Il Bacio".
Biglietto d'ingresso al Belvedere Superiore: € 15,00, con Wien Card € 12,50.







Dopo aver visitato il palazzo e passeggiato nei giardini esterni, abbiamo preso la metro per portarci più vicine al centro città.Prima di andare a visitare qualsiasi altra cosa però ci siamo fermate a mangiare in questo locale trovato tramite Tripadvisor.

BLUEORANGE
(Margaretenstrasse 9, Vienna 1040, Austria)



Si tratta di un locale piccolo ma accogliente, a metà tra un ristorante e un bar, specializzato nella preparazione di bagel.
Io ho preso un Bacon Bagel davvero buono!

Nel pomeriggio abbiamo continuato il nostro giro verso il centro città e verso la STEPHANSDOM, la cattedrale simbolo della città di Vienna.



Camminando tra le viette nei dintorni della cattedrale c'è anche la MOZARTHAUS, un edificio di 3 piani che per qualche anno è stata la casa del famoso compositore Wolfgang Amadeus Mozart.


Il cielo era già scuro verso le h 18,00 e noi eravamo già esauste per aver camminato molto quindi abbiamo fatto una piccola pausa tornando in albergo , per poi uscire di nuovo per andare a mangiare.

D'LANDSKNECHT

(Porzellangasse 13, Vienna 1090, Austria)

Avevamo deciso di tenerci una sera nella quale andare a cena in un bel ristorante per provare i piatti tipici viennesi.
In questo locale infatti abbiamo assaggiato la famosa Wiener Schnitzel e il Gulasch austriaco, tutto buonissimo!


2° GIORNO - DOMENICA 19 NOVEMBRE 2017

Per il secondo giorno avevamo pianificato un programma bello pieno  quindi ci siamo svegliate presto e abbiamo fatto una colazione abbondante al buffet del nostro albergo.


Dopo la colazione ci siamo dirette verso lo SCHLOSS SCHONBRUNN, la vecchia residenza estiva degli Asburgo.
La residenza è composta da un enorme e bellissimo palazzo, dall'immenso parco nel mezzo e dalla Gloriette, un edificio ad archi situato in cima ad una collina, un tempo utilizzato come sala da pranzo.
Il palazzo contiene tante stanze una più bella dell'altra ma la più maestosa è indubbiamente la Gran Galleria , usata ancora per ricevimenti e banchetti ufficiali.
Per entrare nel palazzo noi abbiamo acquistato il Sisi-Ticket che comprende la Reggia di Schonbrunn con tour integrale compreso di audioguida (alcune sale del palazzo non sono visitabili se acquistate il biglietto di base Imperial Tour) , il Sisi Museum e il Museo del mobile.
Il prezzo del Sisi Ticket è di € 29,90 ma con la Wien Card potrete acquistarlo ad € 27,00.





 


Per andare alla Gloriette abbiamo dovuto fare circa un quarto d'ora di camminata in salita ma una volta arrivati in cima, oltre a godere di un bellissimo panorama di Vienna dall'alto, abbiamo deciso di fermarci a prendere qualcosa di caldo al Caffè Gloriette che si trova all'interno dell'edificio.


Finita la visita alla Reggia di Schonbrunn , che è un po' lontana dal centro ma comodamente raggiungibile con la metro, ci siamo riavvicinate verso il centro di Vienna.
Molti di voi avranno da ridire su questo ma eravamo davvero affamate e a Vienna è difficile trovare un locale che non cucini cibo vegano, quindi ci siamo fermati a mangiare in un ristorante Wok nei dintorni di Hofburg.


WOK & MORE
(Karlsplatz 1, Vienna 1010, Austria)
Voto Tripadvisor 3,5 - clicca qui per vedere le altre recensioni della struttura






 


Nonostante mi trovassi a Vienna sono stata colta da un improvvisa nostalgia per il cibo thailandese quindi non ho quasi neanche aperto il menù una volta seduta al tavolo del ristorante, ho ordinato il Pad Thai.
Chicca e Noemi hanno ordinato noodles con verdure e pollo caramellato e il ramen.
I noodles erano ottimi come il mio Pad Thai, Noemi invece è stata molto sfortunata in quanto il brodo del suo ramen era pepato all'inverosimile.Peccato perché gli altri piatti erano molto buoni e il ristorante nel complesso era molto carino ed accogliente.



Dopo pranzo abbiamo proseguito la nostra visita nel complesso di HOFBURG.
Hofburg è la residenza imperiale di Vienna, un complesso di edifici che si estendono su un'ampia area nel centro della città.
Oggi Hofburg ospita gli uffici del presidente dell'Austria, un centro congressi internazionale, il Maneggio della Scuola d'equitazione spagnola, vari appartamenti ufficiali e privati, numerosi musei e gli appartamenti di Stato, aperti al pubblico.


Per prima cosa abbiamo iniziato la nostra visita al MUSEO DI SISSI e agli APPARTAMENTI IMPERIALI , motivo principale del nostro viaggio a Vienna.
Il percorso guidato vi accompagnerà inizialmente nel MUSEO DELLE CERAMICHE dove è custodita una raccolta di raffinate decorazioni da tavola, stoviglie e argenteria che veniva utilizzata nei banchetti alla corte imperiale.


 
 

Abbiamo incominciato la visita in questa parte di museo molto entusiaste.
Questo entusiasmo però è scemato circa a metà del museo dopo aver visto già una quindicina di sale tutte piene di servizi diversi di porcellana.
Probabilmente qualcuno ha previsto questo calo di attenzione, infatti a metà del percorso c'è la possibilità di accedere direttamente al Museo di Sissi vero e proprio e agli appartamenti imperiali.
Il MUSEO DI SISSI ripercorre la vita intera dell'Imperatrice Elisabetta , meglio conosciuta come la Principessa Sissi.
Nelle sei sale del museo sono esposti quadri che la raffigurano da ragazzina, abiti sontuosi e accessori che utilizzava per la cura maniacale del suo corpo.

 
 
 

Dopo il Sisi Museum ci siamo recate , con un po' di fatica per trovarla, alla BIBLIOTECA NAZIONALE AUSTRIACA.
Per gli amanti della Disney: avete presente quando la Bestia porta Belle nella libreria del suo castello?
Ecco, la Biblioteca Nazionale Austriaca sembra proprio quella del cartone animato!
Enorme, con soffitti alti, affrescati e scaffali pieni di antichi libri.
Gli orari di apertura sono:
Mar - Dom, 10:00 - 18:00          
Gio, 10:00 - 21:00
Da giugno a settembre aperto tutti i giorni dalle ore 10:00 alle h 21:00
Prezzo di ingresso € 7,00 con Wien Card € 6,30
Fino ai 19 anni ingresso gratuito







Una tappa obbligatoria quando si visita Vienna è il Cafè Sacher dove potete gustare il dolce viennese più famoso: la Sachertorte.

Solitamente la fila per entrare in questo locale, ci hanno detto, è lunghissima ma noi siamo state molto fortunate e dopo soli dieci minuti di attesa siamo state accompagnate ad un tavolino all'interno del cafè.
Ovviamente abbiamo ordinato una fetta della famosa torta al cioccolato accompagnata da una tazza di thè caldo.
La torta viene servita con un ciuffettino di panna montata ed è davvero deliziosa! Assolutamente da provare!





3° GIORNO - LUNEDI' 20 NOVEMBRE 2017

Dopo una veloce colazione allo Starbucks vicino alla metropolitana di Karlsplatz, ci siamo dirette verso STADTPARK, un parco situato vicino al fiume dove tutti i turisti si recano per vedere la statua dorata di Johann Strauss.





La seconda meta della mattinata era il PRATER, un altro parco cittadino situato appena fuori dalla città dove, in mezzo alle altre attrazioni del parco divertimenti, domina la famosa RUOTA PANORAMICA diventata uno dei simboli di Vienna.






Siamo arrivate in questo parco verso le h 10,00 quanto i negozi e le attrazioni stavano appena aprendo e abbiamo fatto una piacevole scoperta.
All'interno del parco abbiamo scoperto l'esistenza del MUSEO DELLE CERE DI MADAME TUSSAUDS.
Orari di ingresso: tutti i giorni, 10:00 - 18:00 (ultimo ingresso alle h 17:00)
Prezzo del biglietto: € 23,00 con Wien Card € 17,00

Avendo aperto da pochi minuti eravamo le prime visitatrici della giornata ed eravamo praticamente sole all'interno delle sale.
Abbiamo incominciato a fare qualche foto con molta calma alle varie statue di cera dei politici e dei musicisti esposti nelle prime sale.
Quando siamo arrivate davanti alle statue di Vip di Hollywood e abbiamo preso un po' di confidenza , si è scatenato il finimondo!!
Ci siamo divertite un mondo e abbiamo posato con tutti i personaggi all'interno del museo, in pose serie o buffe e utilizzando tutti gli elementi messi a disposizione dal museo, come cappelli, giacche, parrucche e altri accessori.
Il museo non è grandissimo ma le statue sembrano davvero reali e se avete un po' di tempo a disposizione, questo è il posto giusto dove spenderlo per divertirvi un po'!












Uscite dal Museo delle Cere ci siamo dirette verso il RATHAUS (il Municipio di Vienna) per ammirare questo bellissimo edificio che , passeggiando per la città, ci aveva molto colpito nei giorni precedenti.
Vicino al Municipio in questo periodo dell'anno vengono allestiti dei MERCATINI DI NATALE per cui ci siamo prese un'oretta per curiosare tra le bancarelle in cerca di qualche souvenir.





Ormai era ora di avvicinarci all'aeroporto per tornare a Milano, ma prima ci siamo fermate per pranzare in un altro ristorante vicino al centro della città.



3RAUM
(Universitaetsring 10, Vienna 1010, Austria)





Si tratta di un locale viennese che prepara anche piatti di cucina italiana come la pizza e la pasta.
Nessuna di noi ha voluto prendere un piatto italiano, ma ci siamo buttate su una cucina più internazionale.
Io e Noemi abbiamo ordinato una tartare di manzo accompagnata da fette di pane tostato, burro e capperi, mentre Chicca ha preso un piatto di alette di pollo e patatine. Tutto davvero ottimo!

Una volta finito il pranzo ci siamo dirette verso l'aeroporto e dopo qualche ora ci siamo imbarcate per fare ritorno a casa.
Ho sempre desiderato visitare Vienna e le mie aspettative non sono assolutamente state deluse, anzi, mi è piaciuta moltissimo e avendo più tempo a disposizione ci sarebbero state molte altre cose che avrei voluto visitare. Chissà, magari un giorno tornerò di nuovo!
A questa frase il mio fidanzato mi ha fissato con uno sguardo di minaccia e Chicca e Noemi avranno pensato che ormai il mio bonus me lo sono già giocato.
Quindi non mi rimane altro che rassegnarmi e iniziare iniziare a programmare il prossimo viaggio verso Siviglia...
Per il momento vi lascio con qualche fotografia scattata per le vie di questa fantastica città: Vienna.