mercoledì 22 novembre 2017

Festa di famiglia - Sveva Casati Modignani

Casa editrice: Sperling & Kupfer
Anno di pubblicazione: 2017
Nr. pagine: 185
Prezzo di copertina: € 14,90

Voto personale: ❤❤






"È quasi Natale. A Milano, in un ristorante di piazza Novelli già addobbato a festa, la proprietaria si prepara ad accogliere le ospiti abituali del giovedì. Andreina, Carlotta, Gloria e Maria Sole: quattro amiche, quattro giovani donne che ogni settimana si concedono quel momento di chiacchiere e confidenze. Due single, due in coppia, tutte alle prese con i dubbi del cuore: relazioni che le rendono felici a metà, uomini che dopo grandi dichiarazioni e doni preziosi si sono volatilizzati, oppure sono entrati in modalità-pantofola e pensano che il desiderio di ogni donna sia un robot da cucina. Quella sera, le attende un compleanno da festeggiare. Ma anche una confessione imprevista: Andreina aspetta un bambino. Proprio lei, soddisfatta della sua vita da single impegnata nel lavoro, ora deve affrontare una scelta d'amore che la coglie impreparata. «Che non ti venga mai in mente di fare un figlio senza avere un marito», le ripeteva sempre sua madre, per risparmiarle quanto era capitato a lei in un'epoca in cui una situazione simile era causa di scandalo e grandi sacrifici per una ragazza. Andreina appartiene a una nuova generazione di donne, più emancipate e disinvolte, eppure di fronte a quella decisione si sente smarrita. Forse la risposta è già nel suo cuore, in quell'angolo buio in cui ha imparato a nascondere i sentimenti. Una cosa è certa: qualunque sia la sua scelta, le amiche le saranno sempre accanto, come una famiglia."

___________________________


Nel mese scorso ho visto molte volte in tv la pubblicità del nuovo romanzo di Sveva Casati Modignani e non vedevo l'ora di leggerlo.
Ad inizio novembre, in occasione del mio compleanno, "Festa di famiglia" mi è arrivato in regalo!!
Sono rimasta sorpresa perché si tratta di un libro molto piccolo rispetto ai soliti romanzi a cui ci ha abituato l'autrice e i caratteri di scrittura sono davvero enormi.

Come sempre, la protagonista all'interno dei romanzi di Sveva è la donna e, in questo caso, il tema dominante è l'amicizia.
Sveva ci presenta la figura di quattro donne con personalità differenti e ci racconta la loro situazione sentimentale mettendoci di fronte alle loro problematiche.

Carlotta è una donna sicura di sé, una leader affermata nel lavoro, un punto di riferimento, una single che non ha interesse a mantenere una relazione stabile con nessun uomo. E' un avvocato di punta dello studio nel quale lavora, ma per potersi concentrare e raggiungere i suoi obiettivi lavorativi ha dovuto abbandonare anche uomini che di lei si erano realmente innamorati.

Maria Sole è una casalinga, insicura e anche un po' ingenua. Ha sposato il suo migliore amico, che conosceva sin da piccola, quasi per volere della famiglia e non realmente per amore.

Gloria è insoddisfatta della sua vita di coppia perché, da quando ha iniziato a convivere con Sergio, ha l'impressione che qualcosa tra loro si sia spento e che siano caduti entrambi nell'abitudinarietà.

Andreina, che può essere considerata quasi la protagonista principale del romanzo, è una donna che ha dovuto crescere lontano dalla madre e ha dovuto imparare a cavarsela da sola sin da piccola.
Cresciuta senza gli affetti della famiglia, si è costruita intorno a sé un muro che le impedisce di innamorarsi.
Solo un uomo è riuscito a scavalcare questo muro e ha rapire totalmente Andreina, ma sfortunatamente l'uomo in questione è già sposato ed è padre di una piccola bambina.

L'amore non è solamente felicità e passione ma anche dolore, insicurezza e a volte porta a fare delle scelte difficili, come quelle che devono affrontare Carlotta, Maria Sole, Gloria e Andreina.
Tra tutte queste difficoltà la loro amicizia è il punto fermo su cui le protagoniste possono sempre fare affidamento.
Nonostante ognuna di loro abbia i propri pensieri e i propri dolori da superare, sono pronte a correre dall'amica che in quel momento ha più bisogno, sostenendosi a vicenda.


"È facile allontanarsi sai
Se come te anche lui ha i suoi guai
Ma quando avrai bisogno sarà qui
Un amico è così

Non chiederà nè il come nè il perché
Ti ascolterà e si batterà per te
E poi tranquillo ti sorriderà
Un amico è così

E ricordati che finché tu vivrai
Se un amico è con te non ti perderai
In strade sbagliate percorse da chi
Non ha nella vita un amico così

Non ha bisogno di parole mai
Con uno sguardo solo capirai
Che dopo un no lui ti dirà di sì
Un amico è così

E ricordati che finché tu vorrai
Per sempre al tuo fianco lo troverai
Vicino a te mai stanco perché
Un amico è la cosa più bella che c'è

È come un grande amore, solo mascherato un po'
Ma che si sente che c'è
Nascosto tra le pieghe di un cuore che si dà
E non si chiede perché

Ma ricordati che finché tu vivrai
Se un amico è con te non tradirlo mai
Solo così scoprirai che
Un amico è la cosa più bella che c'è

E ricordati che finché tu vivrai
Un amico è la cosa più vera che hai
È il compagno del viaggio più grande che fai
Un amico è qualcosa che non muore mai"
(da "Un amico è così" di Laura Pausini)

In conclusione penso che questo romanzo abbia sicuramente una trama molto interessante e riflessiva, tuttavia trovo che la scrittrice lo abbia sviluppato concludendolo troppo velocemente.
Abituata ai classici romanzi di Sveva Casati Modignani non mi aspettavo di certo un racconto così corto e sbrigativo.
E' per questo motivo che ho assegnato tre stelle a "Festa di famiglia", non è assolutamente al livello dei suoi primi capolavori.


Nessun commento:

Posta un commento