mercoledì 23 maggio 2018

Firenze in due giorni



Ero già stata a Firenze circa sette anni fa.
E’ stato uno dei primi viaggi che abbiamo fatto io e Davide insieme.
Ricordo che qualcuno ci aveva regalato uno smart box e avevamo prenotato una notte in un bellissimo agriturismo a Volterra e, con la scusa che eravamo li vicino, abbiamo aggiunto anche un giorno di visita a Firenze.
L’avevamo vista così frettolosamente che mi è sempre rimasta la voglia di tornarci e finalmente lo scorso weekend lo abbiamo fatto in compagnia dei nostri amici Mirko e Viviana!
Questo è il resoconto dei nostri due giorni a Firenze:

SABATO 19 MAGGIO 2018

Siamo arrivati in treno verso le h 10,00 e siccome nessuno di noi aveva fatto ancora colazione come si deve, ci siamo fermati in un bar vicino al nostro B&B, nel quartiere di Santa Maria Novella.




Dopo la colazione ci siamo diretti nell’appartamento che abbiamo affittato, per lasciare gli zaini prima di partire con il nostro tour.

SCALA APARTMENTS
(Via della Scala 57, Firenze)



Situati a 400 metri dalla stazione e a 400 metri da Santa Maria Novella, questi appartamenti sono interessanti soprattutto per l’ottima posizione.
Il palazzo è composto da molti piani e non ha ascensore ma gli appartamenti sono accoglienti, puliti e in buono stato.
Sono completi di tutto: biancheria, lavatrice, lavastoviglie, pentole e stoviglie.
I prezzi sono ottimi e la posizione davvero strategica, una soluzione vantaggiosa soprattutto per chi trascorre a Firenze solo pochi giorni e vuole restare vicino ai principali punti di interesse turistico.


BASILICA DI SANTA MARIA NOVELLA
(Piazza Santa Maria Novella, Firenze)
apertura: lun-gio dalle 9,00 alle 17,30 / ven dalle 11,00 alle 17,30 / sab dalle 9,00 alle 17,30 / dom dalle 12,00 alle 17,30
biglietto d’ingresso: € 7,50
tempo di visita: circa 1 ora



Con una bellissima facciata di marmo, la Basilica di Santa Maria Novella è una delle più belle della città e dà il nome al quartiere e alla piazza antistante.
È possibile visitare la chiesa nella sua interezza, comprese le cappelle affrescate, la Sagrestia ed il cimitero degli Avelli.
L’entrata comprende anche l’accesso al Chiostro dei Morti, il celebre Chiostro Verde, il Cappellone degli Spagnoli, la Cappella degli Ubriachi ed il Refettorio.

Abbiamo chiesto ad un amico di Firenze un posto carino dove fermarci a mangiare e lui ci ha consigliato di cercare il Mercato Centrale.


MERCATO CENTRALE
(Piazza del Mercato Centrale, Via dell'Ariento,Firenze)




Si tratta di un mercato coperto dove le bancarelle sono quasi tutte ristoranti che preparano cibo da mangiare sui tavoli distribuiti nel mezzo. Servizio veloce e buon cibo. Ci si mette solo un po' a trovare posto a sedere.
Ottimo posto per comprare prodotti culinari tipici fiorentini da portare in dono ad amici e parenti.

Nel pomeriggio ci siamo diretti verso PIAZZA DEL DUOMO con l’intento di entrare a visitare il DUOMO DI SANTA MARIA DEL FIORE di Firenze.
La coda per entrare era interminabile e abbiamo quindi deciso di ammirarlo solo dall’esterno per non perderci l’intero pomeriggio. Insieme al Duomo ci siamo lasciati alle spalle anche il BATTISTERO.





Abbiamo passeggiato fino ad arrivare in PIAZZA DELLA SIGNORIA ricca di palazzi e monumenti importanti come il PALAZZO VECCHIO, la LOGGIA DEI LANZI e la famosissima statua del DAVID DI MICHELANGELO, ma solo la copia perché quella vera è custodita nella GALLERIA DELL’ACCADEMIA.



Avevamo prenotato nei giorni precedenti la nostra visita presso gli Uffizi, ma prima, avendo ancora del tempo a disposizione, ci siamo recati nelle vie sul retro dove abbiamo potuto fotografare il famoso e bellissimo PONTE VECCHIO.


UFFIZI
(Piazzale degli Uffizi 6, Firenze)
apertura: mar-dom dalle 08,15 alle 18,30
biglietto d’ingresso: € 20,00 (+ € 4,00 per prenotazione online)
tempo di visita: 2-3 ore



Le sale della Galleria degli Uffizi ospitano una della collezioni di dipinti più ricche e famose del mondo.
La visita ha inizio al secondo piano e la mostra è organizzata secondo un ordine cronologico, dal XIII al XV secolo, e in base alle scuole cui appartengono le opere.
Il periodo meglio rappresentato è senza dubbio il Rinascimento italiano.
Un’intera sala è dedicata a Sandro Botticelli e qui potrete ammirare la celeberrima “Nascita di Venere”.
Un altro quadro da non perdere è la grande “Adorazione dei magi” di Leonardo da Vinci.

Usciti dagli Uffizi abbiamo deciso di tornare verso l’appartamento, per riposarci e prepararci per la cena, passando per un’altra importante piazza di Firenze: PIAZZA DELLA REPUBBLICA.


RISTORANTE PERSEUS
(Viale Don Minzoni 10,Firenze, telefono +39 055 588226)






Per iniziare abbiamo ordinato un po' di piatti tipici da condividere come la ribollita , la pappa al pomodoro e il classico tagliere con salame e crostini con patè di fegato. Era la prima volta che provavo ribollita e pappa al pomodoro e mi sono piaciute tantissimo! Poi abbiamo continuato ognuno ordinando il suo piatto e io ho preso la tagliata con i funghi porcini con contorno di funghi fritti.
I funghi erano speciali mentre la tagliata di manzo era buona ma tagliata a fettine sottili tipo rostbeef e di conseguenza si è raffreddata molto in fretta.
I miei amici sono rimasti molto soddisfatti dalla loro fiorentina come dal pollo al mattone.
Il locale è particolare con il banco della carne in vista e abbellito con frutta e verdura ovunque, l'ho trovato molto carino.
Il conto secondo me è nella norma per un buon ristorante specializzato in carne, in 7 abbiamo speso circa 45 euro a testa prendendo anche amari vino e caffè.


DOMENICA 20 MAGGIO 2018

Anche domenica mattina abbiamo iniziato la giornata facendo colazione nello stesso bar del giorno prima.
Caffè , brioche e succo di frutta (pagati carissimi!) e pronti via a visitare i Giardini Di Boboli.


Abbiamo camminato fino ad arrivare a PALAZZO PITTI, dove purtroppo abbiamo deciso di non entrare ma di andare a visitare solamente i Giardini Di Boboli perché eravamo ancora troppo stanchi dalla sera prima.

GIARDINI DI BOBOLI
(Piazza de' Pitti, Firenze)
apertura: lun-dom dalle 08,15 alle 18,30
biglietto d’ingresso: € 10,00 (comprende anche il MUSEO DELLE CERAMICA e I GIARDINI DI VILLA BARDINI)
tempo di visita: circa 1 ora





GIARDINI BARDINI
(Via dei Bardi 1/R, Firenze)
apertura: lun-dom dalle 08,15 alle 18,30
biglietto d’ingresso: € 10,00 (comprende anche i GIARDINI DI BOBOLI e il MUSEO DELLE CERAMICA)
tempo di visita: circa 1 ora




Questi bellissimi giardini sono indubbiamente il luogo che offre la migliore vista dall’alto su Firenze, in particolar modo quelli di Villa Bardini.
Sono splendidi e ben curati. Peccato non aver potuto vedere il glicine in fiore, con i suoi fiori violacei e Firenze sullo sfondo sarebbe stato un ottimo scatto fotografico!

Al rientro dai giardini ci siamo fermati per pranzo in un locale scelto a caso passando nella zona.

TRATTORIA MARIONE
(Via della Spada 27R, Firenze – telefono +39 055 214756)


E’ stato il buon profumo della cucina ad attirarci dentro al ristorante. Il locale ha un arredamento accogliente, molto informale e tipico da trattoria.
Abbiamo ordinato un tagliere di salumi, uno di crostini e le pappardelle al ragù di cinghiale, tutto davvero ottimo.

Al pomeriggio ci siamo recati verso una casa trecentesca mantenuta con lo stile e l’arredamento dell’epoca:

PALAZZO DAVANZATI
(Via Porta Rossa, 13, Firenze)
apertura: lun – ven dalle 08,15 alle 17,50 / sab – dom dalle 13,15 alle 18,50
biglietto d’ingresso: € 6,00
tempo di visita: circa 1 ora



Arredamenti e oggetti di vita comune di epoca medievale ben conservati , tutto molto interessante ma vi consiglio di prenotare la visita guidata.
Attenzione: gli orari indicati sui vari siti internet sono sbagliati! Noi lo abbiamo scoperto andando di persona al museo e trovandolo chiuso la mattina.
I nuovi orari sono quelli riportati qui sopra e sono stati messi in mostra sulla porta d'ingresso del Palazzo.


Dopo la visita al Palazzo Davanzati ci siamo recati nuovamente al Mercato Centrale per comprare qualche cibo tipico da portare a casa ma abbiamo scoperto che la domenica rimangono aperti solo i ristoranti del mercato e non le bancarelle al piano inferiore.
Ne abbiamo approfittato per rinfrescarci con qualcosa da bere e aspettare l’ora di andare in stazione a prendere il treno di ritorno verso casa.

Mi ricordavo bene, Firenze è proprio una bella città, c’è tanto da vedere e in soli due giorni abbiamo fatto tutto il possibile.
Mano a mano che passeggiavo per le sue vie, si ripresentavano nella mia mente ricordi più nitidi di quando ci ero stata anni fa.
Appena tornata a casa sono andata subito a cercare le foto scattate in precedenza e a confrontarle con quelle di questo weekend.
Firenze è sempre stupenda, più che altro sono io ad essere cambiata e soprattutto lo è la risoluzione delle fotografie che ho scattato.
Un consiglio generale che mi sento di darvi: in qualsiasi museo/chiesa o giardino entrate , tenetevi in tasca il biglietto finché non sarete fuori.
Sembra un consiglio stupido ma credetemi non lo è !
Magari senza pensarci lo buttate alla rinfusa in borsa o lo appallottolate e lo buttate via, peccato che vi chiederanno di esibirlo altre mille volte, all’entrata, durante il percorso e anche al momento dell’uscita.

Ecco, dopo questa perla di saggezza, vi lascio come sempre alcune delle foto più belle che ho scattato. Alla prossima!


  








e poi c'è questa foto che ho trovato in una vecchia cartella... trova le differenze!!!



Nessun commento:

Posta un commento