martedì 18 settembre 2018

Testimone silenziosa - Holly Seddon


Casa editrice: NEWTON COMPTON 
Anno di pubblicazione: 2018

Nr. pagine: 380

Prezzo di copertina: € 9,90


Voto personale: ❤❤❤❤❤





"Il caso Amy Stevenson fece scalpore nel 1995. La ragazza, all'epoca quindicenne, scomparve nel tragitto da scuola a casa e fu ritrovata, giorni dopo, mezza morta. La foto del suo viso angelico venne affissa a ogni angolo di strada, trasmessa per giorni e giorni da tutti i notiziari, ma nessun testimone si fece avanti e l'aggressore non fu mai identificato. Quindici anni dopo, Amy è ancora viva, in un letto d'ospedale, circondata da poster di celebrità degli anni '90 e dimenticata ormai dal resto del mondo. Finché nella sua stanza non entra la giornalista Alex Dale, impegnata in un'inchiesta sulle condizioni dei pazienti in stato vegetativo. Alex e Amy sono cresciute nella stessa periferia, hanno ascoltato la stessa musica, flirtato con gli stessi ragazzi... Alex non può fare a meno di sentirsi coinvolta e, nella speranza di poter finalmente emergere dall'inferno personale in cui è piombata da qualche tempo, inizia a indagare su quel caso mai risolto. Ma scavare nel passato potrebbe rivelarsi più pericoloso del previsto, soprattutto quando non è più possibile tornare indietro..."


_________________________________

Amy Stevenson è una liceale di quindici anni come tante altre.
Amy ha una famiglia che la ama e la protegge, un ragazzo di nome Jake e due migliori amiche, Jenny e Becky.
Amy però ha un segreto che nessuno conosce, neanche le persone a lei più vicine: si vede da qualche tempo con un uomo molto più grande di lei.

<<The Mirror. 20 luglio 1995. Ragazza sparita, si teme rapimento. Una squadra di residenti del luogo è partita alla ricerca della ragazza scomparsa, Amy Stevenson, quindici anni, sparita martedì mentre rientrava a casa da scuola, la Edenbridge Grammar School, nel Kent.
I genitori di Amy, Jo, trentaquattro anni e Bob, trentatré, avevano lanciato l’allarme alle ventuno di martedì stesso, ma la polizia aveva ipotizzato che la ragazza fosse scappata. Jo e Bob hanno raccontato al <<Mirror>> che la figlia era una ragazza felice e non si sarebbe mai allontanata, sottolineando che da casa non mancano vestiti né altri effetti personali.
La polizia ha cominciato a perlustrare la zona il mattino seguente, poiché Amy non aveva ancora fatto ritorno alla casa di Warlingham Road, a Edenbridge.
Ora si teme che la ragazza sia stata rapita e la polizia ha rivolto un appello a chiunque abbia visto un uomo, donna o un gruppo di adulti avvicinarsi a Amy tra le 15:30 e le 16:30 di martedì 18 luglio. >>

Il 18 luglio 1995 mentre Amy tornava a piedi da scuola si è trovata davanti questo uomo, emozionata per averlo incontrato ma timorosa che qualcuno li possa vedere insieme, decide di seguirlo in macchina ed andare via con lui.
Il 22 luglio 1995 verrà ritrovata in un bosco mezza morta. Chiunque l’abbia rapita, è colpevole anche di averla stuprata e di aver cercato di ucciderla.

Quindici anni dopo, nel 2010, la giornalista freelance Alex Dale sta cercando di redigere un articolo sui pazienti del reparto di riabilitazione di neurologia del Tunbridge Wells Royal Infirmary.
Passando tra i letti delle persone ricoverate in quel reparto si trova davanti ad una ragazza di cui Alex ha sentito molto parlare sui giornali anni prima: Amy Stevenson
La ragazza, dopo essere stata ritrovata mezza morta, è caduta in uno stato vegetativo persistente dal quale non si è più risvegliata.
Dopo tutti quegli anni non si è mai riuscita a scoprire l’identità del suo rapitore e a poco a poco tutti i suoi parenti e amici si sono allontanati da lei, dimenticandola e abbandonandola in quel reparto di ospedale.
Alex è affascinata dalla sua storia e, decisa a far luce su quanto è successo alla ragazza, inizia ad interrogare le persone che all’epoca dei fatti le erano vicine.

__________________



Una storia da brividi, sconvolgente come tante altre storie che purtroppo, al giorno d’oggi, si sentono raccontare ai telegiornali.

“E’ stato trovato il corpo della ragazza di 21 anni, sparita venerdì sera dopo essere uscita con il fidanzato di 31 anni. Il cadavere galleggiava nelle acque…”

“E’ finita nel peggiore dei modi la vicenda della ragazza di 19 anni scomparsa nella giornata di giovedì.  La giovane è stata trovata morta in un torrente”

Su internet è un susseguirsi  di articoli come questi. Sono tutte ragazze simili ad Amy,che si lasciano ammaliare da uomini più adulti, che le trattano con gentilezza e le ricoprono di attenzioni ed inevitabilmente finiscono per cadere nella rete di questi mostri.

Ad indagare su quanto è successo alla protagonista è Alex, una ragazza incasinata con problemi di alcolismo che lotta per rimettere insieme i pezzi della sua vita.
Ha perso il lavoro, è stata lasciata dal marito, ha perso tutte le persone che un tempo le erano amiche ed ogni giorno annega questi dispiaceri in innumerevoli bicchieri di vino.
Impegnandosi in questa investigazione spera di restare concentrata abbastanza a lungo in qualcosa che la tenga lontana dal suo vizio.
Alex incontra Jake l’ex ragazzo di Amy, riesce a scovare il patrigno Bob ed a parlare con le ex amiche di Amy. Da ognuno di loro apprende dei particolari sulla vita della ragazza e poco alla volta la fanno avvicinare alla verità.

Ho letto questo romanzo con il fiato sospeso.
Il colpevole è ben nascosto all’interno del racconto e sebbene verso la fine sia riuscita ad intuirne l’identità (cosa che non succede praticamente mai), trovo che questo thriller sia molto ben costruito.
I dettagli sono infiniti ma si incastrano tra loro alla perfezione , mano a mano che l’autrice prosegue nel racconto. “Testimone silenziosa” è uno di quei libri che non potete assolutamente perdervi!


CLICCA QUI SOTTO PER ACQUISTARE IL LIBRO:


Nessun commento:

Posta un commento