venerdì 29 marzo 2019

Recensione: Buonanotte a te - Roberto Emanuelli

Casa editrice: Rizzoli
Anno di pubblicazione: 2018
Nr. pagine: 362
Prezzo di copertina: € 18,90

Voto personale: 





"Capita a tutti, sai? Capita a tutti di guardare le stelle, prima di addormentarsi, e desiderare che ci regalino qualcosa di buono. Capita a tutti, alla fine di una giornata storta, di sperare che quella dopo sia migliore. Capita a tutti di credere nel destino. Ma il destino, a volte, è solo una scusa. Il destino esiste se noi ne siamo padroni: lui ti passa accanto, sta a te decidere se coglierlo al volo o lasciarlo andare. È quello che succede ai protagonisti di questa storia. Due coppie, due mondi apparentemente lontanissimi che si sfiorano come universi paralleli, con un unico vero punto di contatto: l’amore. Sally è giovanissima, esplosiva e passionale, cerca la sua strada e vive sempre alla massima intensità. Quando canta, la sua voce è pura magia; quando ama, dà tutta se stessa, anche se sa che chi mette il cuore nelle mani di qualcun altro spesso rischia di farsi male. Simone, invece, ha trentacinque anni e si è già perso. Dell’amore sembra essersi dimenticato, perché ha fatto altre scelte: lavoro, soldi, successo, un futuro già scritto in cui adesso fa fatica a riconoscere i suoi sogni. Eppure basta così poco per essere felici: sono i piccoli gesti quelli che ti cambiano la vita. Ed è grazie a un piccolo, grande gesto che i destini di Sally e Simone si incroceranno in un modo magico e inaspettato. Perché l’amore non è quello che poteva essere e non è stato, ma quello che sarà, se lo vorrai..."
____________________

Questo romanzo mi ha lasciato perplessa fin dalle prime pagine.
Da una parte la storia di Sally, studentessa del liceo innamorata di Andrea, un ragazzo che la tradisce e poi torna da lei ingannandola con fiori e parole dolci.
Dall'altra Simone, un avvocato che sta cercando di fare carriera ma per raggiungere fama e soldi si è perso per strada, allontanandosi inevitabilmente dall'amore della sua vita: Nicole.
Due storie molto diverse.
Diverse a tal punto che non credevo possibile potessero convivere nello stesso libro.
La storia di Simone è riuscita anche a commuovermi.
La storia di Sally mi ha solo infastidito.
La ragazza ha circa 18 anni, passa tutti i pomeriggi insieme ad amici che hanno la sua stessa età e i loro dialoghi sono totalmente stupidi e idioti.
Si esprimono con un linguaggio che risulta alquanto fastidioso: "Amoreeee" "Tesooo" "Amooo"
Ogni due frasi l'autore inserisce luuunghissimi post che la protagonista legge su Facebook , Twitter o Instagram, pubblicati da persone che lei segue e che scrivono infiniti monologhi sull'amore.
Che io ovviamente saltavo.
Praticamente non ho letto metà del libro.

Sarà sincera, ho continuato la lettura fino alla fine solo perché ero curiosa di capire che senso avesse tutto questo...
E alla fine non l'ho neanche capito.
Le due storie si incrociano fino a diventare una sola.
Il romanzo finisce con quello che dovrebbe essere un colpo di scena micidiale ma che invece a parer mio è un'assurdità colossale.

Questo libro mi è stato prestato da una mia collega.
Ho riso moltissimo quando oggi le ho riportato il libro e le ho chiesto se poteva spiegarmi il significato del finale e mi sono sentita rispondere: "Ah non ne ho idea, speravo potessi capirlo tu e spiegarlo a me!"
Fantastico!! Ahahah!!
Per me è bocciato.

CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL LIBRO:


Nessun commento:

Posta un commento