giovedì 21 marzo 2019

Recensione: La famiglia prima di tutto! - Sophie Kinsella

Casa editrice: Mondadori
Anno di pubblicazione: 2019
Nr. pagine: 331
Prezzo di copertina: € 19,00


Voto personale: 




"Fixie Farr è sempre stata fedele al motto di suo padre: "La famiglia prima di tutto". E, da quando lui è morto, lasciando nelle mani della moglie e dei tre figli il delizioso negozio di articoli per la casa che ha fondato a West London, Fixie non fa che rimediare ai pasticci che i suoi sfaticati fratelli combinano invece di prendersi cura di sé. D'altra parte, se non se ne occupa lei, chi altro lo farà? Non è certo nella sua natura tirarsi indietro e, soprattutto, non sa trattenersi dal mettere ogni cosa a posto, anche se non la riguarda. Così quando un giorno in un bar un affascinante sconosciuto le chiede di tenere d'occhio il suo portatile lei non solo accetta ma, a rischio della sua incolumità, salva il prezioso computer da un danno irreparabile. Sebastian, questo il nome dell'uomo, è un importante manager finanziario e, volendo a tutti i costi sdebitarsi con lei, le scrive su un pezzo di carta: "Ti devo un favore". Sul momento Fixie non lo prende sul serio, abituata com'è a trascurare i suoi bisogni, ma si sbaglia di grosso. Riuscirà a trovare il coraggio di cambiare e smettere per una volta di pensare solo agli altri? La famiglia prima di tutto! è una commedia romantica piena di humour, ma anche un romanzo di formazione che racconta la rinascita della sua adorabile protagonista finalmente pronta per il futuro che si merita."

____________________

Suo padre diceva sempre “La famiglia prima di tutto!”
Era il suo motto e lo ripeteva in continuazione prima di morire e lasciare il suo negozio in gestione alla moglie e ai suoi figli.
Peccato che le uniche persone a mettere davvero in pratica questo insegnamento all'interno della famiglia Farr siano solamente la moglie e la figlia Fixie.
Fixie soprattutto ci crede più di ogni altra cosa.
Per questo motivo non parla mai male dei suoi famigliari davanti agli altri impiegati del negozio e giustifica di continuo il comportamento assurdo di suo fratello Jake e di sua sorella Nicole.
Fixie nei loro confronti non si sente mai all'altezza.
Loro hanno bellezza, fascino, soldi e aspirazioni.
Loro la fanno sentire inadeguata e lei si è convinta di esserlo.
Non riesce nemmeno a replicare davanti a loro. Ogni volta che ci prova inizia a balbettare.
Loro sono forti mentre lei si sente debole, una perdente.
Lei vuole continuare a gestire il negozio di famiglia come lo faceva il padre, con un occhio di riguardo alla clientela fedele che ogni giorno continua a comprare da loro mentre i fratelli vogliono stravolgerlo completamente per cercare di raggiungere successo e soldi, proponendo dei cambiamenti assurdi.
La madre è l’unica che riesce a tenerli nei ranghi e a non permettere che prendano decisioni che possano compromettere l’attività di famiglia.
Ma un giorno la madre ha un malore e viene portata al pronto soccorso.
Ha bisogno di assoluto riposo per cui accetta volentieri la richiesta della sorella Karen di prendersi una vacanza e di raggiungerla in Spagna.
Tanto a mandare avanti il negozio ci sono i figli….
Fixie è preoccupatissima. Come farà a tenere a bada i due fratelli e le loro idee strampalate?


____________________

Sophie Kinsella racconta come si sviluppano le dinamiche famigliari all'interno di casa Farr e riesce a parlare di argomenti seri e attuali mantenendo la solita ironia e comicità.
Con leggerezza ci propone un interessante confronto generazionale.
Se da una parte con Fixie e la madre troviamo delle persone umili, fedeli ai propri principi, che danno importanza al proprio lavoro continuando a svolgerlo con cura e passione, con Jake e Nicole troviamo dei ragazzi superficiali, impegnati a far credere agli altri di essere importanti e vincenti, totalmente condizionati dai social media e dai canoni stabiliti dalla società moderna.

Ma in questo romanzo c’è molto altro.
C’è anche il ritorno di Ryan, il ragazzo del quale Fixie è innamorata cotta sin da quando era piccola, quello che la usa in continuazione facendole credere di amarla e poi se ne va all'improvviso per ritornare solamente nel momento del bisogno.
C’è l’incontro con Sebastian che inevitabilmente entra a far parte della sua vita a seguito di un incidente in un bar.
Insomma anche questo libro è condito con una bellissima storia d’amore ma questa volta l’elemento che predomina è senz'altro la famiglia e su questo ho voluto incentrare la mia recensione.
Adoro Sophie Kinsella e mi piace il fatto che ad ogni romanzo riesce sempre a scrivere una storia unica e diversa da qualsiasi altro suo libro precedente.
E questo romanzo, come tutti gli altri scritti di suo pugno, è assolutamente da leggere!!!


CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL LIBRO:






Nessun commento:

Posta un commento