domenica 5 maggio 2019

Come pianificare un perfetto itinerario di viaggio in 8 passaggi


Buongiorno a tutti viaggiatori,
stavo pianificando l'itinerario del mio viaggio di nozze in Giappone e ho avuto un'idea.
Perché non condividere con voi il metodo che utilizzo per creare un itinerario di viaggio?
Vi anticipo che io sono molto precisa, maniaca e ci tengo ad avere tutto organizzato nei minimi dettagli (sono un po' pazza lo so!), ma se porterete pazienza e riuscirete a seguire ognuno di questi 8 punti vi garantisco che non ve ne pentirete! Avrete un viaggio organizzato alla perfezione senza ansie e contrattempi.

1- SCELTA DELL'ALLOGGIO

Una volta decisa la città che andrete a visitare, il modo per raggiungerla ed eventualmente prenotati i voli/treni di andata e ritorno, la prima cosa da fare è scegliere un alloggio. 
Le possibilità sono infinite: B&B, ostelli, appartamenti, hotel/alberghi senza o con colazione, mezza pensione o pensione completa ecc...
Il mio consiglio è quello di scegliere, guardando attentamente su siti come Booking o TripAdvisor.
Un buon alloggio deve avere un giusto equilibrio tra prezzo, distanza dai maggiori punti di interesse, distanza dai mezzi di trasporto e soprattutto buone recensioni.
Non è strettamente necessario che l'alloggio sia vicinissimo al centro città, basta solamente che abbia un fermata della metro non troppo lontana e che con i mezzi voi riusciate a raggiungere comodamente ciò che vi interessa visitare.
Non fatevi ingannare dalle fotografie che lo staff pubblica della propria struttura, andate a vedervi anche le foto scattate dai visitatori e soprattutto perdete del tempo a leggere le varie recensioni lasciate dagli utenti.
Io uso moltissimo TripAdvisor, ve ne accorgerete leggendo l'articolo; per me è come una Bibbia.
Entrando in questa applicazione a colpo d'occhio, dal grafico, vedrete subito se la struttura ha una valutazione media positiva o meno.
Generalmente inizio a leggere in ordine cronologico le recensioni, dalla più recente alla più vecchia. Dopo averne letta qualcuna (per farmi un'idea ne servono almeno una decina!) faccio un filtro scegliendo solo quelle negative "Pessimo/scarso" e leggo attentamente per capire se sono commenti validi oppure no.
Esempio stupido (ma fidatevi è successo davvero): una ragazza si lamentava di un villaggio internazionale, di proprietà russa, in Egitto, scrivendo che il cibo italiano che cucinavano era poco vario e disgustoso e che quindi non è riuscita a mangiare nulla per tutta la settimana, sotto altri aspetti il villaggio era fantastico però a conclusione di tutto ha recensito il villaggio come pessimo.
Questa per esempio è una contestazione che a me fa impazzire: se viaggi in giro per il mondo sarebbe carino aprire la mente e almeno provare il cibo locale, se proprio non puoi fare a meno di mangiare cibo italiano perché non ti piace altro, non c'è nulla di male, ma RICORDATI CHE NON SEI IN ITALIA, NON AVRAI MAI IL CIBO COME TE LO FA LA MAMMA A CASA TUA, non è una buona ragione per recensire negativamente una struttura.
Se invece leggete che molti commenti negativi fanno tutti riferimento alla stessa cosa, esempio pulizia scarsa delle camere, presenza di insetti, eccessivo rumore ecc... questo magari è un avvertimento da prendere in considerazione.
Quindi valutate attentamente se i commenti negativi sono attendibili o meno. Un altro fattore da tenere presente è il numero di recensioni di chi lascia questi commenti: se un utente ha lasciato molte recensioni probabilmente è più esperto/abituato a viaggiare e quindi potrebbe essere più attendibile di chi ha lasciato in totale due recensioni , magari solamente nel ristorante vicino casa.


2- COMPRARE UNA GUIDA TURISTICA

Questo punto non è necessario, assolutamente non lo è. 
Ma chi di voi segue il mio blog sa che sono un'appassionata di libri e quindi per me avere una guida cartacea da tenere in mano, sfogliare e leggere mentre visito la città è fondamentale.
Sceglietela bene accertandovi che abbia all'interno una mappa turistica e magari anche una mappa dei mezzi di trasporto.
Io non preferisco una marca in particolare, anche qui vado molto guardando il prezzo, la grandezza e il peso (perché poi ve la dovete portare nello zaino!) e la presenza di immagini (per me ci devono essere).
A mio parere non è necessario che all'interno ci siano degli itinerari già consigliati perché tanto io sono testona e faccio di testa mia, ma mi rendo conto che per molte persone possono sicuramente essere un valido aiuto.


3- GUARDARE SU YOUTUBE VIDEO O LEGGERE ARTICOLI DI TRAVEL BLOGGER SULLA CITTÀ' CHE DOBBIAMO VISITARE

Tutti gli appassionati di viaggi generalmente hanno dei Travel blogger che seguono con interesse e dai quali prendono ispirazione.
Guardando i loro video e leggendo i loro articoli potrete trovare un sacco di idee ed informazioni, non solo su cosa vedere in un luogo ma anche sul cibo tipico da assaggiare, consigli sull'abbigliamento, sul clima, sulle usanze e anche consigli più pratici su cosa mettere in valigia, su quale tessera internet comprare, su dove è più conveniente cambiare il denaro ecc ecc... 
Io ne seguo diversi ma i miei preferiti sono:
The Random Walker <canale Youtube in italiano>
Samuel & Audrey <canale Youtube in inglese>
Mi prendo e mi porto via <canale Youtube in italiano>

4- RICERCA A TAPPETO ED ELENCO PUNTATO DI TUTTE LE ATTIVITÀ DA FARE IN QUELLA CITTÀ

Cercate sulla vostra guida, sui siti internet, sui blog, canali Youtube, Social Network varie idee su cosa andare a vedere.
Oltre alle attrazioni principali in una città ci sono sempre un sacco di chicche nascoste che non tutti conoscono ma che poi si rivelano un grande valore aggiunto! Io spesso queste chicche le trovo su Instagram facendo una ricerca tramite hashtag (es. #kyoto) e guardando le immagini che gli altri utenti hanno postato di quella città.
Mettete tutto quello che trovate e che vi ispira in un elenco.
Di fianco ad ogni attività/attrazione (es. museo, chiesa, tempio ecc) ricordatevi di scrivere: orari e giorni di apertura, eventuale costo del biglietto di ingresso e tempo stimato di visita. Informatevi anche se c'è la possibilità di acquistare biglietti di ingresso cumulativo per poter risparmiare.
Sono informazioni che vi torneranno utilissime.
Fate anche una selezione interna ed evidenziate solo quelle attrazioni alle quali tenete particolarmente e che non potrete lasciare la città senza prima averle visitate.

5- MEZZI DI TRASPORTO

Come mi sposto in città? In molte città per esempio esiste un abbonamento turistico di uno o più giorni, fatto apposta per chi viaggia.
Informatevi attentamente sui costi e sui vantaggi che potrete avere acquistando la carta dei trasporti turistici.
E' importante capire anche dove acquistarla in modo che una volta arrivati in città saprete già dove dirigervi senza perdere tempo.

6- TRIPADVISOR

Come vi ho detto prima per me TripAdvisor rappresenta una specie di Bibbia per i miei viaggi.
Ultimamente questa applicazione è stata aggiornata per essere quanto più simile possibile ad un social network, il che a mio avviso l'ha resa ancora più utile per chi come me si impegna con gioia e dedizione ad organizzare i suoi viaggi.
Utilissima è la sezione "Viaggi". 
Vi consiglio di creare una cartella per ogni viaggio che andrete a fare e di salvare all'interno tutte le attrazioni che avete precedentemente inserito nel vostro elenco. (vedi punto 4) 
Questo è importante perché avrete tutto ben organizzato e a portata di click, ma lo strumento più interessante è la cartina geografica laterale dove vi si posizioneranno automaticamente tutte le attrazioni/hotel/ristoranti che avete salvato nella cartella.




Renderà molto più semplice farvi un'idea della distanza tra i vari punti di interesse e, nel caso aveste più giorni a disposizione per il vostro viaggio, capire come raggruppare i luoghi da visitare nell'arco delle diverse giornate.

Un'altro strumento utile è la possibilità di aggiungere ad ogni elemento salvato delle NOTE.
Alla fine, ne sono sicura, vi farete prendere la mano e salverete un sacco di attrazioni all'interno della cartella.
Ma come fare a ricordarsi tutte le recensioni che avete letto a riguardo? 
Semplice! Inserendo nelle note un piccolo commento che vi aiuti a ricordare l'impressione che avete avuto leggendo i giudizi degli altri utenti o magari qualche consiglio che vi è stato dato. (es. "da vedere assolutamente", "possibili lunghe code per entrare", "da vedere solo se si è già in zona" ecc...)


E' anche possibile invitare un'altra persona a condividere la cartella del vostro viaggio, in questo modo anche lei avrà la possibilità di accedere e di salvare/modificare e darvi una mano nell'organizzazione del viaggio.
Potete decidere se far restare la cartella privata oppure renderla pubblica.
Io generalmente la tengo privata durante la fase di organizzazione e la rendo pubblica in un secondo momento, quando sono rientrata dal viaggio e ho già recensito tutte le strutture, in modo che possa essere utile ad altre persone che intendono intraprendere il mio stesso viaggio.

7- PREPARARE L'ITINERARIO

Ora è arrivato il momento di preparare il vostro itinerario!
Io scrivo sempre su un file di Word in modo da poterlo poi stampare e portarlo allegato alla mia guida turistica.
Questa parte è la più laboriosa e richiede un po' più di concentrazione.
Di solito sul pc tengo aperte più pagine contemporaneamente per potermi aiutare: Google Maps, TripAdvisor e, se non ce l'avessi già inclusa nella guida turistica che ho comprato, anche una cartina turistica della città e una dei trasporti interni.
Pensate a quanti giorni avete a disposizione, dividete la giornata in due parti e cercate, in base alla vicinanza dei punti di interesse tra di loro, di raggruppare le varie attività a blocchi. "Queste cose sono tutte vicine tra loro e le vedrò alla mattina mentre nel pomeriggio mi sposterò da questa parte e vedrò queste altre".
Se avete fatto bene i compiti prima (punto 4) saprete già quanto tempo più o meno vi richiederà la visita dei vari luoghi. 
Ora tramite Google Maps cercate anche di capire quanto tempo vi occorrerà per spostarvi da una zona all'altra della città.
Tenete presente l'orario in cui intendete svegliarvi la mattina prendendovi il tempo per fare anche colazione (non per forza in hotel, magari anche in giro per la città) e calcolate anche le varie pause per pranzare e cenare.
E' bello riuscire a vedere tante cose ma deve essere pur sempre un viaggio di piacere, non un lavoro!
Tenetevi sempre un po' più larghi con i tempi perché il bello del viaggio è anche quello di perdere minuti interi a fare fotografie, fermarsi su una panchina per uno spuntino improvvisato o fare il pieno di souvenir ad una bancarella.
Inoltre non siamo infallibili, qualcosa nel nostro itinerario potrebbe andare storto per cui non rischiamo di far andare a rotoli l'intera tabella di marcia per un piccolo errore di calcolo.
Se voleste visitare un certo museo di lunedì accertatevi prima che non sia un giorno di chiusura per quella struttura. 
Se voleste vedere una certa attrazione senza troppi turisti intorno, SVEGLIATEVI PRESTO LA MATTINA! Ne varrà la pena!

8- COLAZIONE, PRANZO E CENA

In base a come avrete compilato il vostro itinerario saprete più o meno in quale zona della città vi troverete al momento di fare colazione, di pranzare o di cenare.
Portatevi avanti e scegliete su TripAdvisor un buon ristorante/locale in zona.
Scegliete già anche una o più alternative in caso lo trovaste chiuso o troppo affollato.
Probabilmente sarete stanchi e affamati e, se siete persone indecise come me, rischierete di perdere ore prima di scegliere qualcosa che vi vada bene.
Fatelo, non sprecate tempo prezioso a bighellonare in giro alla ricerca di un posto dove fermarvi!
In questo modo eviterete anche di andare nei locali più visibili e quindi più frequentati dai turisti (a volte più cari ma non per questo più meritevoli) e magari riuscirete a scovare un ristorantino tranquillo che propone il piatto tipico migliore della città.
Se poi sul momento vedrete un ristorante che vi ispira di più, nulla vi vieta di infrangere il programma!


Ecco viaggiatori, questo è esattamente quello che faccio ogni volta prima di raggiungere una nuova destinazione.
Spero che questi consigli vi possano essere d'aiuto e che possano esserlo altrettanto gli itinerari che metterò d'ora in avanti a vostra disposizione sul mio blog!
Prossima destinazione Giappone! Itinerario in preparazione, tenetevi pronti!!
Un abbraccio
La Pinella