giovedì 24 ottobre 2019

Recensione: Il gatto che arrivò il giorno di Natale - Melody Carlson

Casa editrice: Newton Compton
Anno di pubblicazione: 2019
Nr. pagine: 256

Prezzo di copertina: € 9,90

Voto personale: 



"Dopo aver trascorso molti anni all'estero, Garrison Brown torna a Vancouver pronto a cominciare una nuova vita, ma la morte della sua adorata nonna, appena qualche settimana prima di Natale, mette sottosopra tutti i suoi piani. Garrison, infatti, si ritrova improvvisamente nella condizione di doversi occupare di tutto, compresa l'incombenza di cercare una nuova casa ai sei gatti appartenuti a sua nonna. Una vera seccatura, dal suo punto di vista, ma il testamento parla chiaro: la nonna ha lasciato nelle sue ultime volontà istruzioni dettagliatissime per ognuno dei suoi adorati mici in modo che ognuno fnisca tra le braccia del proprietario perfetto, il quale, in cambio dell'adozione, riceverà un generoso compenso in denaro. Il compito di Garrison è trovare le combinazioni giuste, senza far, però, riferimento al premio. E chissà che, con l'avvicinarsi della Vigilia di Natale, i sei miagolanti orfanelli da piazzare non riescano a trovare qualcuno perfetto anche per lui."

____________________

Garrison Brown non sopporta i gatti ed è anche terribilmente allergico ad essi.
Gli basta entrare per qualche minuto in una stanza dove è stato anche solo uno di questi animali per iniziare con una raffica interminabile di starnuti.
Sua nonna, Lillian Brown, invece li adorava e negli ultimi anni della sua vita li avevi accolti in casa uno dopo l’altro fino ad arrivare ad averne sei.

Ma ora che la nonna Lily è morta, Garrison è rimasto l’unico erede perciò tocca a lui occuparsi dei sei gatti rimasti orfani.
Lillian era una donna molto previdente, sapeva che la sua ora si stava per avvicinare, pertanto ha provveduto a lasciare al nipote, nel suo testamento, delle istruzioni precise.
Garrison dovrà occuparsi dei gatti e cercare per ognuno di loro una nuova casa, ma le famiglie adottive dovranno possedere determinati requisiti stabiliti dalla nonna.

Natale è ormai alle porte e Garrison spera di riuscire a sistemare i gatti il più velocemente possibile.
Viola, Spooky, Muzzy, Oreo, Rusty e Harry sono dei bellissimi esemplari e troveranno tutti quanti la loro nuova famiglia.
Ma se all’inizio separarsi da loro era sembrato un enorme sollievo, a mano a mano che la storia continua, per Garrison diventerà sempre più difficile.


“Il gatto che arrivò il giorno di Natale” è un racconto leggero e breve, che si legge in poco tempo.
Una storia carina, tenera, con una trama semplice, un po’ come i film che si guardano di solito durante la vigilia di Natale.
Si poteva decisamente approfondire meglio; in alcuni punti è troppo sbrigativo soprattutto nel finale che purtroppo non mi convince.

E’ un libro che bisogna leggere senza avere troppe pretese.



CLICCA QUI SOTTO PER ACQUISTARE IL LIBRO:

Nessun commento:

Posta un commento