sabato 29 febbraio 2020

Recensione: I cinque cadaveri - Robert Bryndza

Casa editrice: Newton Compton
Anno di pubblicazione: 2019
Nr. pagine: 376

Prezzo di copertina: € 19,90

Voto personale: ❤❤❤



"Sono passati quindici anni da quando Kate Marshall, una giovane e ambiziosa detective, fermò il famigerato cannibale di Nine Elms, a Londra. L’arresto, invece di un trionfo, si tramutò in un incubo. Tradita da tutti, umiliata, presa d’assalto dai media per le scioccanti verità rivelate dall’assassino, la sua promettente carriera in polizia finì con uno scandalo. Da allora i fantasmi del passato hanno continuato a ossessionare Kate che, nonostante il tempo trascorso, non è mai riuscita a lasciarsi quell'esperienza alle spalle. È andata via da Londra e si è trasferita in una piccola città costiera, dove cerca con tutte le forze di dimenticare. Ma un ammiratore del serial killer di Nine Elms ha deciso di seguire le orme del suo idolo, e Kate sa che non può restare a guardare senza intervenire. Fermare l’assassino potrebbe essere la sua unica occasione di riscatto, e non solo. Quindici anni prima Kate ha rischiato di diventare la quinta vittima del Cannibale. E adesso il nuovo mostro ha intenzione di finire il lavoro del suo predecessore…"

____________________


“I cinque cadaveri” è stato il primo di una lunga serie di thriller che ho letto in questo periodo e, decisamente, il più cruento di tutti.
L’assassino di questa storia è un cannibale per cui la descrizione del ritrovamento dei cadaveri è davvero molto ricca di dettagli.

I personaggi mi sono piaciuti molto, soprattutto la protagonista Kate e il “primo” cannibale di Nine Elms.
Non posso dire molto per evitare di spoilerare ma la cattura del primo assassino ,avvenuta ad inizio racconto, mi ha colta del tutto impreparata e questo colpo di scena davvero ben riuscito mi ha convinta a proseguire la lettura e mi ha tenuta incollata alle pagine fino alla fine.
Assolutamente consigliato!


CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL LIBRO:

Nessun commento:

Posta un commento