martedì 9 giugno 2020

Recensione: Ultimo respiro - Robert Bryndza

Ciao lettori,
come promesso eccomi qui a recensire il nuovo romanzo di Robert Bryndza, pubblicato dalla Newton Compton Editori la scorsa settimana. Un libro che fa parte della serie di polizieschi che hanno come protagonista la detective Erika Foster.
Scopriamolo insieme...

Recensione "Ultimo respiro" di Robert Bryndza


Pubblicato da: Newton Compton Editori
Genere: Thriller, Giallo
Anno di pubblicazione: 2020
Nr. pagine: 352
Prezzo di copertina: € 09,90

Voto personale: ❤❤
❤❤

Recensione: Ultimo respiro - Robert Bryndza
TRAMA:

"Il corpo di una donna viene ritrovato in un cassonetto, con gli occhi spalancati e i vestiti ricoperti di sangue, e la detective Erika Foster è tra i primi a giungere sulla scena del crimine. Il problema è che questa volta il caso non è suo. Mentre tenta di assicurarsi un posto nella squadra investigativa, Erika non può fare a meno di notare che le caratteristiche del ritrovamento ricordano un omicidio irrisolto avvenuto quattro mesi prima. Il cadavere di un'altra donna, abbandonato in un luogo analogo, presentava una ferita identica: un'incisione fatale sull'arteria femorale. Nell'ombra c'è un assassino che adesca le sue vittime online, nascondendosi sotto una falsa identità. Le sue prede sono donne giovani e attraenti. Quando un'altra ragazza scompare, per Erika e la sua squadra ha inizio una corsa contro il tempo sulle tracce di un individuo terribilmente sadico. Ma come si può catturare un killer che non sembra nemmeno esistere?"

_____________________

RECENSIONE:

Lo spietato assassino adesca la sua vittima tramite un sito di incontri. La sceglie accuratamente e la studia per un certo periodo, pedinandola.
La approccia in un primo momento con un falso profilo Facebook per poi spostarsi a chattare su Match.com. Instaura con lei un rapporto di fiducia e di amicizia. Dopo un certo periodo le propone un incontro di persona e mentre lei lo aspetta al luogo stabilito dell'appuntamento, ignara di tutto, lui l'aggredisce alle spalle e la rapisce. La tiene prigioniera per giorni e la tortura brutalmente fino ad ucciderla e poi getta via il suo corpo in un cassonetto dell'immondizia.

Un modus operandi che si ripete. Un racconto che fa venire i brividi se pensiamo alla facilità con la quale le vittime, tramite i social network, cadono facilmente nella trappola del serial killer.

In questo libro l'assassino si rivela a noi già nei primi capitoli e ci rende partecipi delle sue azioni sadiche e dei suoi pensieri depravati. E' un individuo pericoloso che si cela dietro l'apparente figura di un banale e sempliciotto ragazzo, senza amici e invisibile alla società.

"Ultimo respiro" è un thriller che non nasconde grossi colpi di scena ma nonostante questo, e nonostante la scelta di rivelare il colpevole all'inizio del romanzo, riesce a tenerci incollati al racconto fino alla fine, in un crescendo di azione e di suspance.
Si tratta di una delle tante novità pubblicate nel mese di giugno dalla casa editrice Newton Compton Editori; un libro che consiglio di leggere assolutamente.


Se vi è piaciuto questo post non dimenticate di condividerlo con i vostri amici e, se volete restare sempre aggiornati sulle recensioni delle mie letture ma soprattutto sulla prossime novità letterarie, iscrivetevi alla mia newsletter!!


Alla prossima!

CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL LIBRO CON:




DELLO STESSO AUTORE:

I cinque cadaveri - Robert BryndzaLa ragazza nell'acqua - Robert Bryndza


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

La figlia adottiva - David BellLa figlia adottiva - Jenny BlackhurstLa moglie perfetta - Blake Pierce



Nessun commento:

Posta un commento